di Phil Morgan 21 agosto 2020

Foto di Youproduction /
Per i bambini piccoli, un viaggio in campeggio segna l’inizio di un’era, l’inizio di un’infanzia gloriosa passata a esplorare l’aria aperta.

Portare un bambino in campeggio? Intimidatorio, sì, ma se ci si dota di un po’ di know-how, si riduce il rischio e si pratica un buon giudizio generale, una notte nei boschi con un bambino al seguito non solo è possibile, ma è anche molto divertente.

Per anni, io e mia moglie Ella abbiamo vagato senza sosta. Abbiamo guidato viaggi di rafting sul fiume Nantahala del North Carolina, ci siamo accampati su e giù per gli Appalachi e abbiamo trascorso intere estati zaino in spalla in America Latina. Quando è arrivato il nostro bambino Gabriel, tutto questo è cambiato. Siamo rimasti per lo più a casa a “fare il nido”, come lo chiamano loro.

Crescendo morbidi, lunatici e irrequieti, abbiamo deciso che era il momento di fare il nostro primo viaggio notturno in campeggio con lo zaino in spalla come famiglia. Per i bambini piccoli, dopo tutto, un viaggio in campeggio segna l’inizio di un’era, l’inizio di un’infanzia gloriosa passata ad esplorare l’aria aperta. Ecco le lezioni che abbiamo raccolto lungo la strada:

Courthouse Falls è una delle tante cascate che si trovano all'interno della North Carolina's Pisgah National Forest.

Photo by outdoorimages /
Courthouse Falls è una delle tante cascate che si trovano all’interno della North Carolina’s Pisgah National Forest.

Conosci il tuo ambiente

Ci siamo diretti alla Pisgah National Forest nella Carolina del Nord occidentale, una foresta pluviale temperata di 500.000 acri, segnata da picchi appalachi alti 6.000 piedi, valli nebbiose e ruscelli zampillanti. Il Pisgah Ranger District nella contea di Transylvania, dove ci siamo accampati, riceve 90 pollici di pioggia ogni anno, alimentando le circa 250 cascate che gorgogliano e tuonano attraverso la riserva. Nonostante la sua mollezza, Pisgah è una delle destinazioni più popolari degli Appalachi, e con sentieri ben segnalati, facile accesso e molto traffico pedonale, è una destinazione eccellente per il primo viaggio in campeggio di una famiglia.

I bagagli sono guidati da ambienti diversi, naturalmente, ognuno richiede le proprie strategie specifiche e presenta sfide uniche. Fate una lista di controllo dei bagagli e preparatevi alle condizioni peggiori. Per il freddo e l’umidità di Pisgah, abbiamo messo in valigia una tenda impermeabile e una mosca per la pioggia, giacche per la pioggia, vernici per la pioggia, magliette di lana e caldi cappelli invernali; tutte le nostre provviste sono state infilate in sacchetti impermeabili da un gallone per il congelatore.

Invita i tuoi amici

Discutevamo vigorosamente se andare da soli o meno: Anche se ho a cuore la solitudine, c’è la sicurezza nel numero, e con il campeggio in famiglia, la sicurezza è una priorità assoluta. Invita qualcuno (o qualcuno) con un po’ di esperienza nella natura. Abbiamo reclutato i nostri amici, i colleghi genitori Katie e Dan: Avidi amanti dell’aria aperta, avevano già portato il loro bambino, Kyle, in campeggio in auto, e si sono dimostrati la giusta compagnia per affrontare questo nuovo terreno per il campeggio in famiglia.

Il figlio dello scrittore, Gabriel, e il suo compagno di campeggio, Kyle, passano un po' di tempo a legare nei grandi spazi aperti.

Foto di Phil Morgan
Il figlio dello scrittore, Gabriel, e il suo compagno di campeggio, Kyle, passano un po’ di tempo insieme nei grandi spazi aperti.

Passi di bimbo

Utilizza una mappa, fai un piano e non lasciarti guidare male dal tuo ego. Fai un giro o un percorso out-and-back che ti lasci a breve distanza dalla macchina (è la tua ancora di salvezza). Con due bambini di meno di un anno, abbiamo deciso di fare un’escursione ad anello di 1,5 miglia dal parcheggio del Pisgah Fish Hatchery. “Wow! Siete così coraggiosi!”, cantava il coro di escursionisti giornalieri che ci incitavano mentre camminavamo con bambini saltellanti e zaini imbottiti. Dopo una modesta camminata, la terra promessa era in vista: le rive del Davidson, un fiume traslucido e ondulato fiancheggiato da rododendri e brulicante di trote di ruscello.

Mangia bene

Solo perché sei all’aperto non significa che devi mangiare fagioli al forno freddi o barrette energetiche gessose. Salsiccia estiva, patate, zucchine, funghi, riso e condimenti sono stati confezionati molto ordinatamente, ingredienti che abbiamo tagliato a dadini con il mio coltello tascabile e versato in una piccola pentola piena d’acqua. Seduto sui carboni ardenti, lo stufato risultante sfrigolava, diffondendo profumi deliziosi nell’aria fresca della sera. Convenientemente, i nostri bambini stavano ancora allattando, ma non vedo l’ora che arrivi il giorno in cui riempiremo i loro pancini affamati con una deliziosa cena da campo cucinata su un fuoco aperto. Suggerimento: portane abbastanza da condividere con i tuoi amici, e la tua posizione nel campo salirà immediatamente alle stelle.

Porta il caffè . . . e il whiskey

Solo un masochista porterebbe un bambino in campeggio senza caffè. Siamo partiti nella natura selvaggia con una dozzina di confezioni di caffè istantaneo e due tazze di latta infilate in una borsa asciutta. Ho anche portato con me una vecchia fiaschetta con la scritta “HAPPY, HAPPY, HAPPY”. È un esemplare vergognoso, ma una buona alternativa al camminare lungo il sentiero con un quinto di Johnny Walker in mano e un bambino sulla schiena.

Siate orgogliosi della vostra casa lontano da casa

Impostare il campo è sia un lavoro duro che un meraviglioso divertimento: Abbraccia la sfida di rendere il tuo campo un po’ spettacolare e il più confortevole possibile per i più piccoli. Abbiamo piantato le nostre tende vicino al fiume, con la promessa di essere cullati dal suo gorgoglio fino a sera. Abbiamo guadato un’isoletta, raccogliendo tronchi per un falò. A un paio di metri dal falò furono appese delle amache, dove i bambini potevano dondolarsi con le loro madri, mentre io e Dan ci immergevamo nel fiume gelido e lanciavamo una canna da mosca. Niente cellulari (il servizio è inesistente qui fuori), solo il semplice godimento del momento.

Tenete a mente che il diavolo è nei dettagli

Erano circa le 19:30 della nostra prima notte in campeggio quando il disastro ha colpito: Un acquazzone torrenziale ci costrinse a ripararci nelle nostre tende, dove lessi ad alta voce Le avventure di Pinocchio di C. Collodi e sorseggiai del whisky. Dopo un’ora, una forte umidità aveva saturato la tenda e l’acqua cominciò ad accumularsi. Ho imparato una dura lezione: Con il tempo, la resistenza all’acqua delle tende diminuisce, quindi bisogna sigillare le cuciture e rivestire la mosca con l’uretano. La mia tenda era stata impacchettata per oltre un anno, e trascurare la sua manutenzione si è rivelato improvvisamente piuttosto costoso. Mi ero preparato alla pioggia, ma non a sufficienza. “C’è un fiume che attraversa la nostra tenda”, ho sentito i miei compagni chiamare. In questa notte, Madre Natura è stata una padrona spietata.

Mentre devi prendere molto sul serio la preparazione e la sicurezza, non devi prenderti troppo sul serio. Sei un genitore che porta bambini, non Sir Edmund Hillary.

Ricordati di divertirti

Mentre devi prendere la preparazione e la sicurezza molto seriamente, non devi prenderti troppo sul serio. Dopo tutto, sei un genitore che porta bambini, non Sir Edmund Hillary. Vai piano e divertiti. Poco prima di entrare nella Pisgah National Forest, per esempio, abbiamo fatto un pit spot in un bar locale, la Pisgah Tavern, dove abbondavano neckbeard, tatuaggi e mountain bike da 6.000 dollari. Fermarci al bar ci ha dato un po’ di tempo per assorbire la cultura locale… e anche per pulire un brutto pannolino scoppiato.

Sapere quando lasciarle

Era buio pesto quando alla fine abbiamo deciso di abbandonare il campo. Con la pioggia che continuava a cadere forte e il fiume che saliva, abbiamo deciso che era meglio riportare i bambini alla macchina; ne è seguita una sfilata di lampade frontali che scivolavano lungo il sentiero fangoso. Il bambino dei nostri amici è rimasto perfettamente asciutto perché il loro zaino vantava una copertura per bambini incorporata; Gabriel, nel frattempo, si lamentava nel suo piccolo impermeabile giallo. Prima che mi rimproverassi troppo per la svista, avevamo percorso un quarto di miglio ed eravamo al sicuro alla macchina. I bambini erano presto caldi e tostati. Sono tornato di corsa al campo per aiutare Dan a risalire con l’attrezzatura bagnata, dove ha osservato: “Il fiume sta straripando”. È stato intelligente campeggiare vicino al parcheggio”

Tutto è bene quel che finisce bene

Trenta minuti dopo, siamo stati registrati in un hotel con pizza in arrivo, dove abbiamo concluso che non c’è vergogna nel ricorrere alle comodità moderne quando si campeggia con i bambini. L’unica cosa che conta veramente è che i vostri bambini stiano al sicuro. Dopo le avventure della giornata, mi sentivo soddisfatto, rinvigorito, davvero, e sicuro del fatto che se sei pratico e attento, portare il tuo bambino in campeggio è sicuro e gratificante, anche di fronte alle difficoltà inaspettate. Guardando il calcio in TV, ho iniziato a pianificare il nostro prossimo viaggio in campeggio, mentre facevo un ultimo sorso dalla mia fiaschetta: Felice. Felice. Happy.

Cosa mettere in valigia quando si va in campeggio con i bambini

Ci sono una serie di articoli da campeggio che possono rendere il viaggio in famiglia più riuscito. Alcune idee includono:

  • Una tenda spaziosa per te e i bambini. Amiamo le tende a campana di Homecamp ($1,285) che sono facili da montare, resistenti ai raggi UV e possono adattarsi a più adulti, bambini e tutti i tipi di kit.
  • Sacchi a pelo accoglienti. Adulti e bambini troveranno entrambi conforto nel North Face One Bag ($289), che ha tre strati intercambiabili per diverse temperature. È uno dei nostri sacchi a pelo preferiti per il campeggio.
  • Alcuni MPOWERD Luci Solar String Lights ($45) per rendere il posto sentire festoso e aiutare a trovare la strada di casa dopo il buio.
  • Mezzi di caffeinazione. La pressa francese Stanley Classic Stay-Hot ($49) supercaricherà le mattine presto se i vostri piccoli compagni di campeggio si sono alzati prima dell’alba.
  • Protezione dal sole e dagli insetti: Thermacell’s Scout Mosquito Repellent Lantern ($40) e facile da applicare Thinksport Safe Sunscreen ($13 per 3 once) dovrebbe fare il trucco.
  • Tante cose da fare, come un buon gioco da tavolo di viaggio o il Tenalach Night & Day Bocce ($100) set, con glow-in-the-dark palle per quando le notti disegnare in.

Per più idee, la nostra lista di controllo essenziale campeggio ha un elenco completo.

Un viaggio di famiglia di successo in campeggio richiede una certa pianificazione e un imballaggio strategico.

Foto di Emily Blevins
Un viaggio di famiglia di successo in campeggio richiede una certa pianificazione e un imballaggio strategico.

Questo articolo è apparso originariamente online il 13 ottobre 2018; è stato aggiornato ad agosto 2020, per includere informazioni attuali. I prodotti di cui scriviamo sono indipendentemente controllati e raccomandati dai nostri redattori. AFAR può guadagnare una commissione se si acquista attraverso i nostri link, che aiuta a sostenere la nostra pubblicazione indipendente.

>> Avanti: 4 idee uniche per bambini per i viaggi in famiglia

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.