Tempo di lettura: 5 minuti

Una volta che l’aria condizionata dell’auto decide di smettere di funzionare, si finisce in modalità panico, soprattutto in estate. Dopo tutto, chi vuole arrivare al lavoro inzuppato di sudore? Con diversi componenti necessari per far funzionare il sistema A/C, potreste avere difficoltà a capire quale parte è da biasimare. Abbiamo alcuni passi per aiutarvi a diagnosticare un cattivo condensatore A/C in modo che possiate andare avanti con la vostra vita.

Non è comodo guidare nella stagione calda senza un condensatore funzionante, ma questo non danneggia il vostro veicolo. Tuttavia, non si vuole semplicemente ignorare il problema.

Se il sistema inizia a perdere, questa parte difettosa potrebbe permettere all’umidità, allo sporco e alla polvere di entrare nel sistema e portare al blocco. Questo potrebbe richiedere ulteriori riparazioni. Ecco perché è necessario eseguire la diagnostica al primo segno di problemi.

Cause del guasto del condensatore

Il guasto del condensatore si verifica per due motivi principali. La prima causa probabile è che il condensatore abbia iniziato a perdere. Ci sono guarnizioni sul pezzo che perdono con la normale usura. I tubi del condensatore non possono essere sostituiti, quindi è necessario un nuovo condensatore se si incrina o si rompe. È anche possibile che la perdita si verifichi quando il danno fisico deriva da detriti stradali o rocce. Poiché il condensatore si trova vicino alla parte anteriore del veicolo, questo accade frequentemente.

, Come diagnosticare un cattivo condensatore A/C
Non è comodo guidare con tempo caldo senza un condensatore funzionante, ma questo non danneggia il vostro veicolo. Ancora, non vuoi ignorare il problema.

La seconda causa è che c’è un blocco causato da detriti metallici. Questo blocca la circolazione necessaria. Tipicamente, questo risulta da un compressore difettoso o guasto che si rompe a pezzi. Mentre le parti interne si disperdono, i detriti metallici finiscono in tutto il sistema. In questa situazione, potrebbe essere necessario più di un condensatore, ma anche i tubi, l’essiccatore del ricevitore e il compressore.

Risolvere un condensatore A/C che perde

Ci sono due procedure principali quando si tratta di trovare una perdita nel condensatore A/C. Uno è usato da noi meccanici in concessionaria e l’altro metodo funziona bene a casa. Dato che non ci aspettiamo che tu abbia tutte le attrezzature necessarie per una diagnosi professionale, iniziamo a valutare i metodi che non coinvolgono un cercafughe.

Nessun cercafughe richiesto

Passo #1: Con un sistema A/C completamente carico, spruzza una miscela di acqua e sapone pesante sui componenti del sistema di aria condizionata dell’auto.

Passo #2: Guarda se appaiono perdite. Non potrete provare questo metodo con le perdite dell’evaporatore o della guarnizione anteriore del compressore.

È anche possibile acquistare dei coloranti per freon che utilizzano una luce nera. Di nuovo, l’evaporatore e la guarnizione anteriore del compressore sono un’area difficile da individuare con questo metodo, ma non dovresti avere problemi se il colpevole è il tuo condensatore.

, Come diagnosticare un cattivo condensatore A/C
Per individuare una perdita, si può spruzzare una miscela di acqua e sapone pesante sui componenti del sistema di aria condizionata dell’auto.

Se è presente una piccola perdita, si può essere in grado di ripararla con un prodotto Stop Leak. Se si notano fori visibili o danni evidenti al condensatore, non si ha altra scelta che sostituirlo. Anche se mi rendo conto che questo è un dolore, è l’unico modo per garantire che l’aria condizionata funzioni correttamente.

Che cosa succede se non c’è nessuna perdita?

Se finisci il tuo test di tenuta senza alcun incidente, il tuo prossimo passo è cercare un condensatore intasato. Controllare la pressione è il prossimo posto logico per iniziare. Con un condensatore intasato, noterete pressioni più alte anche se avete la giusta quantità di refrigerante nel sistema. Queste pressioni più alte si notano sia sul lato alto che su quello basso.

I condensatori sono soggetti a intasamenti a causa delle particelle rimaste nel refrigerante. Mentre il condensatore converte il refrigerante, i residui tendono a rimanere sul fondo. Alla fine si trasforma in una pasta appiccicosa che ostacola la conversione.

Rivelatore di perdite necessario

Se il tuo sistema non mostra alcun segno immediato di perdita, allora vuoi acquistare un rivelatore di perdite.

Passo #1: Assicurati che il sistema sia pieno di Freon. Vuoi anche che il motore sia spento. Idealmente, non ci dovrebbe essere vento o brezza. Anche la più piccola quantità di vento fa sì che il freon si manifesti in aree lontane dal luogo della perdita. Questo potrebbe portare a una falsa lettura. Considera di controllare il tuo veicolo in un garage per essere certo che nessun fattore esterno influenzi le tue letture.

, Come diagnosticare un cattivo condensatore A/C
Se non ricevi nessun avviso di perdita usando un rilevatore di perdite, regola le impostazioni della sensibilità e scansiona di nuovo. Continua a salire di sensibilità durante la scansione.

Step #2: Accendi il tuo rilevatore e regolalo alla sensibilità più bassa. Verificherai prima gli O-ring poiché questo è un luogo comune per le perdite. Mentre ti fai strada intorno al sistema A/C, vorrai testare il condensatore. Spesso viene colpito da detriti e piccole rocce che possono causare una perdita. Mentre esaminate il condensatore, non dimenticate di guardare anche i collegamenti dei tubi flessibili.

Passo #3: Ascoltate un segnale acustico rapido come segno. Questi segnali indicano una perdita. Se non ricevi alcun segnale di allarme per una perdita, vuoi regolare le impostazioni della sensibilità e fare una nuova scansione. Continua a salire di sensibilità mentre fai la scansione.

Il più grande segno che hai un intasamento, oltre al controllo della pressione, è un odore sgradevole durante la circolazione dell’aria. Quando un intasamento è evidente, avete la possibilità di tentare un lavaggio o di sostituire il condensatore. Nelle concessionarie, abbiamo avuto molti clienti che ci hanno costretto a un risciacquo. Mentre potrebbe sembrare una soluzione facile, siate avvertiti, potreste finire con problemi più grandi.

È vero che i condensatori non sono sempre economici, ma non aggiungete altri problemi alla situazione.

E se il condensatore non è il problema?

Con così tanti componenti che compongono il sistema A/C, è probabile che il condensatore non sia affatto il vostro problema. Molte volte, evaporatori difettosi, perdite nelle linee o una mancanza di refrigerante possono causare gli stessi sintomi. In caso di dubbio, chiedete l’aiuto di un professionista per ulteriori indicazioni.

Ritornate al freddo

Non è necessario essere un ASE Certified Master Tech per trovare il colpevole dei problemi del vostro sistema A/C. Raccogliete i vostri strumenti e iniziate la caccia. Una volta determinato il problema, è il momento di passare alla riparazione.

Clicca una stella per valutare questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.