Risposte alle domande più frequenti su…

Effetti collaterali

Quando dovrei aspettarmi il mio prossimo periodo dopo aver preso le pillole contraccettive di emergenza?

Dovresti avere un periodo normale entro il mese successivo dopo aver preso le pillole contraccettive di emergenza (chiamate anche “pillole del mattino dopo” o “pillole del giorno dopo”). A volte, la contraccezione d’emergenza può cambiare la lunghezza del vostro ciclo mestruale mensile, rendendo il vostro prossimo periodo venire fino a una settimana prima o una settimana più tardi del solito. Alcune donne trovano anche che gli ormoni nelle pillole possono causare sanguinamento inaspettato, ma questo non è un effetto collaterale comune o grave. Se il tuo prossimo periodo è in ritardo, potresti considerare di fare un test di gravidanza.

I ricercatori hanno condotto tre studi progettati specificamente per scoprire come le pillole contraccettive di emergenza a base di soli progestinici (come Plan B One-Step o Next Choice) influenzano i modelli di sanguinamento delle donne. Anche se i risultati sono stati un po’ diversi, ognuno ha trovato che ci sono stati spesso cambiamenti nel ciclo mestruale mensile di una donna.

Nel primo studio, le donne che hanno preso la dose completa (1,5 mg di levonorgestrel) di questo contraccettivo di emergenza in una sola volta nelle prime tre settimane del loro ciclo mestruale mensile hanno avuto il loro periodo molto prima del previsto – e prima delle donne che non hanno preso le pillole. Lo studio ha anche scoperto che più presto nel loro ciclo le donne hanno preso le pillole, prima hanno avuto il loro periodo. Le donne che hanno preso la dose completa di contraccezione d’emergenza nella quarta settimana del loro ciclo hanno avuto il loro periodo al solito tempo, ma è durato più del normale. Gli ECP non hanno avuto alcun effetto sulla durata del ciclo mestruale post-trattamento, ma il secondo periodo è stato prolungato. Il sanguinamento intermestruale non era comune dopo l’uso di ECP, anche se più comune che tra le donne che non avevano preso ECP.

Il secondo studio ha trovato che le donne che hanno preso la dose completa (1,5 mg di levonorgestrel) di questo contraccettivo di emergenza in una sola volta entro due giorni prima o dopo l’ovulazione (quando l’uovo viene rilasciato) hanno avuto i loro periodi quando si aspettavano. Ma, in media, le donne hanno iniziato le loro mestruazioni un giorno prima quando hanno usato il contraccettivo d’emergenza più di due giorni prima dell’ovulazione, e le loro mestruazioni sono iniziate generalmente due giorni dopo se hanno preso le pillole più di due giorni dopo l’ovulazione. La durata del periodo mestruale è aumentata significativamente quando gli ECP sono stati presi dopo tre giorni prima dell’ovulazione in entrambi i cicli di trattamento e post-trattamento. La durata del ciclo mestruale post-trattamento è rimasta significativamente più lunga quando gli ECP sono stati presi più di due giorni dopo l’ovulazione. Durante il ciclo di trattamento, il 15% delle donne ha sperimentato sanguinamento intermestruale; questo era significativamente più comune quando gli ECP sono stati presi nella fase preovulatoria.

Un terzo studio ha esaminato gli effetti di due pillole di levonorgestrel da 0,75 mg prese a 12 ore di distanza. Quando sono state prese nella fase follicolare, le ECP hanno accorciato significativamente il ciclo rispetto alla lunghezza del ciclo usuale; nessun effetto sulla lunghezza del ciclo è stato trovato quando le ECP sono state prese nella fase periovulatoria o luteale. La lunghezza del ciclo post-trattamento era uguale a quella del ciclo usuale.

Uno studio che ha confrontato levonorgestrel (come Plan B One-Step, Next Choice One Dose, Next Choice o Levonorgestrel Tablets) e ulipristal acetato (ella) ha trovato che le donne che prendono ulipristal acetato hanno avuto il loro prossimo periodo in media 2,1 giorni dopo il previsto, mentre le donne che prendono levonorgestrel hanno iniziato il loro prossimo periodo 1.2 giorni prima del previsto, ma la durata dei periodi non era influenzata.

Più dettagli su questi studi e sui modelli di sanguinamento in generale possono essere trovati in questa revisione accademica approfondita e aggiornata della letteratura medica e delle scienze sociali sulla contraccezione d’emergenza.

———-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.