di Jamie Ducharme

December 12, 2017 12:01 PM EST

Se hai mai notato che gli uomini sembrano lamentarsi di essere malati molto più delle donne, non sei solo. C’è persino una parola per la tendenza maschile a esagerare la loro sofferenza: “

Ma gli uomini stanno davvero esagerando, o la loro esperienza di essere malati potrebbe effettivamente essere peggiore di quella delle donne? Il Dr. Kyle Sue, professore di medicina familiare alla Memorial University of Newfoundland in Canada, voleva scoprirlo, così ha esaminato tutte le ricerche sull’influenza legate al sesso che ha potuto trovare. La sua revisione è stata pubblicata lunedì nel numero di Natale notoriamente sfacciato del BMJ – e anche se non presenta nuove scoperte, è probabile che gli uomini si sentano piuttosto compiaciuti di sentirsi male.

Sulla base della ricerca esistente, Sue ha concluso che il moniker di influenza uomo è “potenzialmente ingiusto”, citando studi che suggeriscono gli uomini non stanno esagerando i loro sintomi, ma invece hanno davvero risposte immunitarie più deboli delle donne.

Un certo numero di studi condotti su topi o campioni di cellule umane suggerisce che le differenze negli ormoni sessuali e di stress maschili e femminili possono influenzare i risultati dell’influenza, a vantaggio delle donne, scrive Sue. Tuttavia, gli studi umani sono stati per lo più epidemiologici: guardando le tendenze e i modelli all’interno di una popolazione, piuttosto che un esperimento controllato all’interno di un laboratorio.

Ancora, questi studi e indagini suggeriscono che gli uomini con l’influenza hanno più probabilità delle donne con l’influenza di morire o bisogno di ricovero; che le donne tendono ad essere più reattivi ai vaccini antinfluenzali rispetto agli uomini; e che gli uomini auto-riferiscono di impiegare più tempo per recuperare dalle malattie respiratorie virali rispetto alle donne, Sue scrive.

Alcuni studi, aggiunge, hanno anche suggerito che il testosterone può sopprimere il sistema immunitario, indicando una potenziale base evolutiva per l’influenza maschile. La forza e la virilità erano un tempo più importanti dell’immunità per gli uomini carichi di testosterone, scrive, che probabilmente “moriranno per un trauma prima che un’infezione li uccida”. Secondo questa logica, l’influenza dell’uomo potrebbe anche essere un meccanismo di difesa, mantenendo gli uomini indeboliti a riposo e lontano da predatori e concorrenti durante il processo di recupero.

Ci sono grandi limiti a questi studi: tra questi i pregiudizi dell’autore, il basso livello di qualità di alcune delle prove e un fallimento della revisione per prendere in considerazione le differenze comportamentali legate al sesso. Sue, che riconosce queste barriere, chiede ulteriori ricerche per aiutare a determinare se il fenomeno è veramente psicologico, o se c’è una base fisiologica per l’influenza uomo.

Scrivi a Jamie Ducharme a [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.