I riscaldatori in ceramica, gas e kerosene sono alcune delle poche alternative che possono essere utilizzate al posto dei riscaldatori a infrarossi. Tutti loro possono essere paragonati e contrastati in termini di somiglianze e differenze che presentano.

I riscaldatori a infrarossi emettono raggi che vengono poi assorbiti da altri oggetti, aumentando la temperatura degli oggetti circostanti. Hanno un modo diverso di lavorare da altri tipi di riscaldatori che si potrebbero considerare per applicazioni di riscaldamento domestico.

La caratteristica più unica dei riscaldatori a infrarossi è che non usano la convezione e soffiano solo aria. Il riscaldatore emette energia radiante sotto forma di onde e il calore della radiazione è indipendente dall’aria della stanza. Per gli impiegati che si siedono costantemente in un posto, questa è la strada da percorrere.

Riscaldatori infrarossi vs riscaldatori in ceramica

Un riscaldatore in ceramica è un elemento riscaldante che genera il suo calore attraverso la ceramica a coefficiente di temperatura positivo principalmente conosciuta come PTC. La ceramica PTC è un semiconduttore e quando una particolare quantità di tensione viene applicata attraverso di essa, la temperatura varia.

Questo implica che la temperatura è una variabile autoregolante e dipende molto dalla tensione applicata. Con la regolazione della temperatura, gli elementi ceramici riscaldano le alette di alluminio poiché sono in contatto. Una ventola che soffia attraverso le alette riscalda l’aria.

Dalla breve descrizione di cui sopra, vale la pena notare che i riscaldatori in ceramica e quelli a infrarossi presentano alcune differenze e allo stesso tempo, alcune somiglianze. Queste due opzioni di riscaldamento funzionano entrambe nel principio della generazione di calore dall’energia elettrica.

I riscaldatori in ceramica in diretta opposizione ai riscaldatori a infrarossi, l’unità si rivolge all’intera stanza circostante, e quindi se stai spesso spostando posizioni o in una stanza più grande con più di una persona, il riscaldamento in ceramica è un’opzione migliore per mantenere la stanza calda per te.

Le somiglianze generali tra i riscaldatori in ceramica e quelli a infrarossi sono:

  • Entrambi sono portatili e facilmente spostabili.
  • Entrambi usano il principio della conversione dell’energia elettrica in energia termica.
  • Entrambi sono usati per riscaldare e riscaldare case, uffici e luoghi di incontro a causa dei loro effetti di riscaldamento estremo.

Tuttavia, per quanto le somiglianze esistano, ci sono notevoli differenze distinguibili tra i riscaldatori a infrarossi e quelli in ceramica. La differenza principale tra i due è il processo con cui riscaldano l’ambiente circostante. Vedi come funzionano i riscaldatori a infrarossi.

Mentre i riscaldatori in ceramica riscaldano l’aria circostante e la fanno circolare nella stanza, i riscaldatori a infrarossi trasferiscono l’energia termica agli oggetti e alle persone circostanti, trasferendo loro il calore.

È meglio un riscaldatore a infrarossi o in ceramica?

Inoltre, per i riscaldatori in ceramica, il riscaldatore aspira l’aria fredda poi la riscalda attraverso i suoi elementi poi la disperde in tutta la stanza e così aumenta la temperatura della stanza mentre per il caso dei riscaldatori a infrarossi, la radiazione infrarossa dispersa viene a contatto con un oggetto solido e lo riscalda. In altri termini, quelli a infrarossi riscaldano le cose, non lo spazio.

Articolo correlato: Riscaldatori alogeni vs. infrarossi

Infrarossi vs i riscaldatori a cherosene & propano

I riscaldatori a cherosene e propano danno anche calore mobile e portatile nelle case e talvolta negli uffici. Sono meno costosi dei riscaldatori a infrarossi e quindi sono più attraenti per i proprietari di case che cercano di ridurre il costo di mantenere le loro stanze calde. Il cherosene è un olio combustibile sviluppato nel 19° secolo e oggi è usato nei riscaldatori di spazio.

Tuttavia, i riscaldatori a cherosene hanno alcuni effetti negativi associati a loro che rendono i riscaldatori a infrarossi superiori e migliori di loro. Durante la combustione, il cherosene crea più emissioni e inquina negativamente l’ambiente circostante.

Il combustibile propano è molto più pulito del cherosene, avendo basse quantità di emissioni quando viene bruciato. È quindi meglio del kerosene perché pone meno minacce all’ambiente. Tuttavia, il propano è una sostanza tossica quando qualcuno la inala ed è altamente combustibile e solo una piccola perdita potrebbe provocare una grande esplosione se trova una fiamma o una scintilla.

I riscaldatori a infrarossi sono più efficienti dal punto di vista energetico?

Per qualcuno che sta cercando una fonte pulita di calore, i riscaldatori a infrarossi sono la migliore opzione considerando i vari rischi per la salute posti dai riscaldatori a kerosene e propano. Questo include il fattore inquinamento dell’ambiente.

I riscaldatori a infrarossi sono efficienti, relativamente economici, bruciano in modo sano e sono facilmente accessibili dai negozi. Ma i riscaldatori a cherosene e propano sono meglio utilizzati come un backup per il riscaldamento a infrarossi delle vostre case, dal momento che entrambi potrebbero essere utilizzati durante un’interruzione di corrente.

Infrared vs riscaldatori a gas

La cosa con gli infrarossi che li rende preferito ad altre opzioni è che essi possono riscaldare quasi istantaneamente, mentre i riscaldatori a gas forno sarà, prima di tutto, prendere diversi minuti per riscaldare prima la stanza a seconda della temperatura ambiente.

Inoltre, le radiazioni emesse dai riscaldatori a infrarossi potrebbero essere dirette verso un’area specifica all’interno della stessa stanza e pragmaticamente spostarle in qualsiasi punto si desideri. Ma nei riscaldatori a gas, l’aria calda creata emette da una posizione stazionaria all’interno della stanza attraverso uno sfiato nel forno lasciando l’utente del riscaldatore con una possibilità molto limitata di avere l’aria calda guidata in qualsiasi punto all’interno della stanza come un utente può desiderare.

I riscaldatori a gas possono richiedere una pulizia più ampia dell’interno che comporta la rimozione di polvere e accumulo di sporco e insieme alla manutenzione iniziale di avvio, il filtro del forno viene sostituito ogni 30 giorni. Il riscaldatore a infrarossi ha solo bisogno di essere pulito sui riflettori con un panno morbido e la pulizia periodica della superficie. Questo significa che i riscaldatori a infrarossi richiedono meno attenzione in termini di manutenzione.

Quando i riscaldatori a infrarossi sono utilizzati in piccole stanze come il bagno e gli uffici potrebbero ridurre la propria bolletta mensile e l’uso continuo dei riscaldatori a infrarossi può effettivamente aumentare e aumentare i costi energetici poiché il costo medio del gas è meno costoso del costo dell’elettricità a seconda di dove si vive.

Linea di fondo

Soprattutto, vale la pena notare che i riscaldatori a infrarossi sono i tipi di riscaldatori più convenienti ed efficaci grazie alla loro capacità di porre meno effetti negativi per gli utenti e i loro rispettivi dintorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.