Dave e Cindy Gilbert erano in rotta di collisione con uno stile di vita che non volevano. Ecco come sono fuggiti dalla corsa dei topi per vivere a tempo pieno, senza piedi e senza fantasia, in un camper Northern Lite.

Fuggire dalla corsa dei topi con un camper

“Hai trentanove anni, Dave. Se sottrai gli ultimi quindici anni della tua vita, quando non sarai abbastanza arzillo per fare molto di più che una passeggiata al negozio, ti rimangono circa venti anni di vita di qualità nel tuo proverbiale serbatoio. Come hai intenzione di spenderli?”

Questa era la domanda nella mia mente anni fa, dopo aver visto un DVD sul full-timing in un RV. Nella nostra prima vita c’eravamo noi due, un gatto, una casa, (e tutto ciò che comporta) auto, kayak, una settimana lavorativa di quaranta ore, e una tenda con sessanta libbre di attrezzatura da campeggio nel bagagliaio di una Saturn del 1994. La vita era bella.

Downsized Bliss Northern Lite Rat Race

Era così bella che non abbiamo mai pensato di fare dei cambiamenti. Avevamo fatto tutte le cose che una persona viene insegnata a fare nella vita; sposarsi, costruire un credito, lavorare sodo, comprare una casa, e comprare più cose per riempire quella casa e il garage annesso.

I nostri lavori erano ok a quel tempo. Avevamo orari fissi e potevamo pianificare le fughe del fine settimana. C’era equilibrio e ci sentivamo fortunati. Molte persone non avevano questo lusso. Ci piaceva così tanto stare all’aria aperta che alla fine abbiamo abbandonato la tenda per un tredici piedi e, alla fine, un rimorchio da viaggio di diciotto piedi, in modo da poter campeggiare in ogni stagione.

Il primo viaggio in tenda di Cindy

Sopra: Il primo campeggio di Cindy con il Saturn e la tenda

Tutto questo è cambiato, in qualche modo, quando ho perso il mio lavoro di più di quattordici anni e ho dovuto trovare un nuovo lavoro alla fine dei miei trent’anni. Con tutta la mia esperienza, tutto quello che ho potuto trovare è stato un lavoro a turni in una varietà di impianti di produzione. Imballaggi in cartone ondulato, alimenti a base di pomodoro e attrezzature ospedaliere; l’unica cosa che avevano in comune erano gli orari folli. La mia settimana lavorativa di quaranta ore è diventata di sessanta o sessantacinque ore. Quel poco tempo libero che avevo, era imprevedibile.

Ma la paga era relativamente buona, così accettammo a malincuore il fatto che ci saremmo visti solo una volta alla settimana (a meno che non si contino quei minuti o due in cui Cindy apriva brevemente gli occhi per darmi il bacio della buonanotte quando mi infilavo nel letto alle 4:00 del mattino). Oh, e c’erano quei venti minuti che rubavamo nel parcheggio verso le 23:00. Cindy sacrificava il sonno per vedermi durante la pausa pranzo.

Non avendo più weekend liberi, abbiamo venduto la roulotte in perdita e siamo caduti in una routine di lavoro, sonno e manutenzione del giardino. A meno che non ci fosse una vacanza, non vedevamo molto gli amici o la famiglia e, quando lo facevamo, ero di solito in una nebbia priva di sonno. Non è che non mi piacesse lavorare, ma prendevo un po’ sul personale il fatto che il mio matrimonio, e la mia libertà personale, venissero messi da parte per qualcosa di banale come spostare scatole o la salsa! Cindy fu licenziata dal suo lavoro. Quello fu il primo di due licenziamenti per lei. Quello fu un vero campanello d’allarme per noi.

All’improvviso sentimmo quello che molte famiglie sentono in tutto il mondo: insicurezza. Ho iniziato a ripensare al nostro progetto di vita, ed ecco cosa abbiamo capito. Ci avevano venduto uno stile di vita che non è più una realtà per la maggior parte delle persone. Le generazioni precedenti di americani hanno goduto di cose come quarant’anni nello stesso lavoro, un salario sufficiente a sostenere una famiglia, pensioni e la possibilità di fare carriera con l’esperienza, non solo con una laurea.

Oggi l’esperienza non conta, l’assistenza sanitaria e l’istruzione sono inaccessibili, la previdenza sociale non è una cosa sicura e la pensione, se sei in grado di contribuire, è un 401K.

Ho passato molte notti a immaginare il nostro probabile futuro: lunghe ore di lavoro, nessuna pensione aziendale per anni di lavoro, e solo una casa piena di roba in un quartiere in declino. Non era così che volevo ricordare la mia vita quando sarei diventato vecchio. Anche se avevamo fatto tutto bene, non eravamo sicuri o felici.

Senza alcuna garanzia di una pentola di bronzo, e tanto meno dell’oro alla fine dell’arcobaleno, qualcosa doveva cambiare.

Dopo aver perso tutti i benefici che rendono utile il sistemarsi, non c’era nulla che ci trattenesse dal considerare opzioni più radicali per come avremmo vissuto la nostra vita.

“Mangerò fagioli e riso fino a sessant’anni se significa che posso fare ciò che voglio della mia vita!”

Non ricordo il giorno esatto in cui ho proposto l’idea ma, a un certo punto, ho detto a Cindy: “Tesoro, ho un’idea folle. E se vivessimo in un camper?”.

Non potevo dire dalla sua espressione se fosse eccitata o inorridita, ma potevo vedere che le ruote stavano girando. Ho iniziato a venderle l’idea: “È un modo più economico di vivere. Potremmo viaggiare dove vogliamo. Non dovremmo lavorare così tanto. Avremmo accesso a più mercati del lavoro se volessimo lavorare. Con un generatore e pannelli solari, le interruzioni di servizio non sarebbero un problema. Potremmo evitare il maltempo invece di soffrire. Avremmo scenari e vicini diversi ogni volta che lo vogliamo”

Continuai a parlare, e i suoi occhi cominciarono a illuminarsi. “Certo, perché diavolo no!” disse lei.

Non riuscivamo a pensare a nessuna buona ragione per non farlo. Eravamo disposti a sacrificare i soldi, i lussi quotidiani, la metratura, l’uscire sempre e comprare cose di cui non avevamo bisogno per capriccio, se significava poter riavere la nostra vita. Penso che le mie parole esatte siano state: “Mangio fagioli e riso fino ai miei sessant’anni se significa che posso fare ciò che voglio della mia vita!”

Questo ha portato alla domanda successiva: “Come diavolo possiamo permetterci di lasciare il lavoro alla nostra età? Sai cosa, quando vuoi qualcosa di abbastanza brutto, trovi un modo per farlo accadere.

Happy Hosts At State Park

Il nostro primo obiettivo era la libertà finanziaria perché, finché sei in debito con qualcuno, ti possiede. La maggior parte delle persone si concentra sul fare più soldi e lavorare ancora di più per risolvere questo problema, senza rinunciare a nulla. Noi ci siamo concentrati sullo spendere meno e vivere molto al di sotto dei nostri mezzi.

Sono stati coinvolti un sacco di zuppe e panini, e molto poco di qualsiasi altra cosa. Ogni centesimo che facevamo andava verso il pagamento di un debito; casa, auto, carta di credito, qualsiasi perdita fosse nel nostro secchio di bilancio. Ho capito che un modo molto veloce per accumulare denaro era vivere da “terzo mondo” con uno stipendio americano, e ha funzionato. La nonna ne sarebbe orgogliosa.

Abbiamo pensato che se alcune persone sono disposte a indebitarsi per 80.000 dollari e fare due lavori per ottenere un dottorato, noi potevamo sacrificarci per qualche anno per la libertà di vivere la vita alle nostre condizioni. Avremmo iniziato a vivere per i prossimi vent’anni della nostra vita, invece che solo per domani, o per il fine settimana.

Man mano che il nostro debito spariva, e vedevamo i soldi accumularsi, la nostra eccitazione ci manteneva motivati. Abbiamo risparmiato abbastanza per pagare in contanti il nostro impianto. Non solo questo ci ha lasciato senza debiti sulla strada, ma lo sguardo sul volto del venditore mentre scrivevamo l’assegno in infradito e pantaloncini a brandelli era impagabile.

Mentre stavamo pagando il debito e mettendo via i risparmi, ci siamo buttati nella ricerca di tutto, dal budget, ai tipi di RV, ai costi del full-timing, al lavoro sulla strada, e oltre. Siamo rimasti sorpresi da tutti i libri e siti web là fuori sul tema della vita in camper a tempo pieno.

Molte delle informazioni, anche se in qualche modo utili, erano obsolete o non pertinenti alla nostra situazione. La mia citazione preferita da quella ricerca era: “Quanto costa vivere a tempo pieno? Qualunque cosa tu abbia”. Questo è vero, ma non è una linea guida utile.

Durante la ricerca della nostra scelta RV, sapevamo che avremmo avuto fondi limitati una volta abbiamo colpito la strada. Qualsiasi cosa abbiamo comprato doveva essere ben costruito. Sto parlando di venticinque anni di vita ben costruito.

La nostra prima scelta era un rimorchio di viaggio Airstream. Abbiamo anche usato una vacanza per visitare il loro stabilimento in Ohio. Sono solidi, ma non economici. Il Classic trentuno piedi che stavamo guardando era di $ 90.000.

Dopo mesi di sogni di Airstreams, abbiamo deciso che forse una quinta ruota sarebbe meglio; un sacco di spazio, più facile da trainare e manovrare, e Excel fa un buon uno per $ 45.000 meno che il Classic. Sono scese le foto dell’Airstream, e sul muro sono comparse le foto dell’Excel, accanto al termometro disegnato a mano che tracciava il nostro obiettivo di denaro. Non vedevamo l’ora!

Poi Cindy mi chiamò un giorno al lavoro e disse: “Tesoro, che ne dici di un camper?” Sembrava che avesse fatto delle ricerche sull’idea durante le ore di lavoro. “Potremmo andare a tempo pieno in un camper?”

Siamo stati bene in un rimorchio di 18 piedi anni fa. Perché no? Ma potremmo trovarne uno abbastanza comodo e fatto abbastanza bene? Diavolo, è difficile persino trovare un rivenditore a sud dell’Oregon con una selezione decente. Fortunatamente, abbiamo trovato due posti in Texas che l’hanno fatto. Dopo essere incappati in articoli sul full-timing in camper su Truck Camper Magazine, siamo partiti.

Hwy 37A British Columbia

Sopra: Il Northern Lite di Cindy e Dave sull’autostrada 37A nella Columbia Britannica

Abbiamo scelto il Northern Lite perché è una piccola azienda in Canada che produce una piccola quantità di camper all’anno contro la produzione di massa ad alta velocità. Ci è piaciuta anche la pianta, i materiali usati, lo spazio di stoccaggio ed era confortevole.

Pecos TX Tempesta di neve

Sopra: Pecos, Texas tempesta di neve

Abbiamo scelto un camper in vetroresina per il peso inferiore (3.400 libbre a secco), la forza, meno cuciture (meno perdite potenziali), e l’isolamento.

Ora per il camion. Lasciatemi iniziare dicendo che non sono mai stato un fan di una particolare marca. Sono un uomo dei fatti. Sto cercando un veicolo che farà il lavoro, per lungo tempo, con un minimo di mal di testa lungo la strada. Con un camper in mente, volevo un camion duale pesante, con un motore diesel per la longevità e la potenza. A mio parere, è meglio comprare un camion fatto per il lavoro, piuttosto che lesinare, e poi spendere tempo e denaro per aggiungere parti aftermarket per aiutarlo a fare il lavoro.

Alaska Highway Northern Lite

Nel 2011, abbiamo scelto il GMC HD 3500. L’abbiamo comprato nuovo perché abbiamo ottenuto gli ultimi miglioramenti, la garanzia di un nuovo camion e l’affidabilità di un nuovo camion. Quando si acquista un nuovo camion, si conosce la storia del camion e si evitano le riparazioni per molti anni.

Abbiamo prestato molta attenzione ai numeri del carico utile e al peso del nostro camper. Abbiamo incluso il peso bagnato, le opzioni e le nostre cose nei nostri calcoli. Il nostro camion ha anche una cabina estesa che fornisce un sacco di stoccaggio extra. Lo usiamo molto.

Caddo Lake Host Site Texas

Sopra: Caddo Lake, un sito ospite

Quello che non abbiamo realizzato fino a più tardi nei nostri viaggi è stata la libertà che viene con un camper. Molti camperisti hanno dovuto rinunciare a una stazione di servizio, un parco, un campeggio o un parcheggio perché il loro mezzo era troppo grande.

Il Pacific Coast Hwy Wildflowers

Sopra: Pacific Coast Highway, California

La libertà di scelta è molto più importante per noi di un soggiorno o di una cucina più grande. La semplice capacità di fare una svolta in un parcheggio, senza dover pianificare una strategia di uscita, non ha prezzo. Per non parlare delle inversioni a U, del fare retromarcia, del cambiare corsia nel traffico o delle uscite all’ultimo minuto. Da quando siamo andati a tempo pieno, abbiamo pronunciato le parole: “Amico, sono contento di avere un camper!” molte, molte volte.

Una volta che ci siamo finalmente stabiliti sul camion, è iniziata la parte divertente. Abbiamo iniziato a vendere tutto. Craigslist è diventato il nostro sito web più visitato perché abbiamo pubblicato annunci per ogni mobile, abbigliamento extra e cianfrusaglie accumulate. L’intera baracca.

Quando abbiamo fatto questo, abbiamo imparato due cose. Uno, avevamo molte più cianfrusaglie di quanto ci rendessimo conto. E due, le persone reagiscono in modo diverso all’alleggerimento del carico. Io l’ho trovato completamente liberatorio, come tagliare lentamente la palla al piede della mia caviglia. Cindy, d’altra parte, si imbatteva occasionalmente in un oggetto che la faceva sentire come se stesse perdendo un arto. Mi viene in mente un paio di animali di peluche della sua infanzia. Dovevo continuare a ricordarle che quegli oggetti la tenevano prigioniera. Se voleva essere libera, doveva lasciarle andare.

Abbiamo salvato gli oggetti importanti e insostituibili, come le fotografie, ma il resto lo abbiamo donato, dato ad amici e familiari o venduto. Per farla breve, abbiamo guadagnato circa 6.000 dollari solo dalla vendita di tutta quella roba. Le prossime ad essere vendute sono state le motociclette. C’erano altri 10.000 dollari in banca. Quando tutto è stato detto e fatto, i fondi dalla vendita della nostra roba sono diventati il nostro fondo iniziale.

Sticks And Bricks House

Sopra: La casa che Dave e Cindy hanno venduto

Abbiamo venduto la casa per circa quanto l’avevamo pagata dieci anni prima, e ci siamo trasferiti in un appartamento economico. Abbiamo venduto le nostre auto più recenti, che consumavano benzina, e abbiamo comprato un paio di risparmiatori di benzina usati a buon mercato da usare fino a quando abbiamo lasciato il nostro lavoro. I nostri fondi 401K sono stati usati per acquistare rendite da una compagnia di assicurazioni che ci garantisce 750 dollari al mese per venticinque anni.

E’ stato a questo punto che i nostri amici e familiari, che ci hanno scherzosamente chiamato pazzi quando hanno sentito parlare dei nostri piani, hanno capito che eravamo seri. Chiedere loro se sono interessati a venire a rovistare tra le tue cose tende ad avere questo effetto.

Una cosa a cui non eravamo preparati erano le loro reazioni. Dopo tutto, non si suppone che tu possa abbandonare il gioco in quel modo. Hanno chiesto, “Come vivrete?” e, “Dove andrete?”

Gli ultimi mesi prima di fare il grande passo sono stati una montagna russa emotiva. C’era un’incredibile euforia nel raggiungere finalmente la cima del trampolino, mescolata alla tristezza di lasciare gli amici alle spalle, e la paura dell’ignoto.

Per quanto costrittivi possano essere un lavoro e una casa, essi forniscono un certo senso di stabilità. Lasciarli entrambi è un po’ come tagliare la cima di prua, permettendo alla tua barca a remi di andare alla deriva nell’oceano. Va contro tutto ciò che la maggior parte di noi è stata condizionata a fare, e la tua mente fa gli straordinari, immaginando tutto ciò che può andare male, là fuori.

Tuttavia, non c’è niente di meglio che dire alle persone che ti hanno fatto lavorare sessanta ore a settimana, che ti licenzi e vai in pensione a quarantatré anni. Ho ancora un luccichio negli occhi quando penso a quel giorno.

Per Cindy, è stato un po’ più facile. Cinque mesi prima che lei pianificasse di dare il preavviso del suo ritiro dall’industria all’ingrosso di cucine e bagni, l’hanno licenziata ancora una volta. Era un ultimo segno che era il momento di farlo.

Impacchettare tutto nel seminterrato

Sopra: Impacchettamento della loro nuova casa

Il primo mese è stato imbarazzante. Non sapevamo come funzionasse, e ci sembrava strano poter fare qualsiasi cosa. Non c’era nessun posto dove stare, nessuno a cui fare rapporto, nessuna chiamata da fare e nessun bisogno di tornare a casa. Era la stessa sensazione che si prova quando si mente per avere un giorno libero dal lavoro. Sembra troppo bello per essere vero, e non puoi rilassarti davvero perché stai aspettando che l’altra scarpa cada.

Qualcosa stava per accadere da un momento all’altro per farci pentire di questo.

Ci sentivamo come prigionieri che erano stati rilasciati nella società dopo una condanna di trent’anni. “Ora cosa facciamo?” La struttura intorno alla quale eravamo abituati a vivere è completamente sparita, e le nostre vite sono ora completamente libere.

“Se un viaggio di fine settimana è come vedere il trailer di un film, il full-timing è arrivare a vedere l’intero film.”

Hiking The Narrows Zion NP Utah

Sopra: Hiking The Narrows, Zion National Park, Utah

La buona notizia è che il salto dal trampolino non ci ha fatto annegare. Si è scoperto che il mondo qui fuori è un posto piuttosto bello in cui vivere, non solo da visitare nei fine settimana. C’era un’incredibile bellezza là fuori da vedere, club e colleghi camperisti desiderosi di aiutarci nello stile di vita, e talenti nascosti dentro di noi che aspettavano un po’ di tempo libero per rivelarsi.

Lavorare al Centro Natura di Fort Parker SP

Sopra: Lavorare al Nature Center at Fort Parker State Park

Ci sono aziende che assumono campeggiatori stagionalmente, il che ci aiuta a mettere un po’ di soldi extra in banca quando ne abbiamo bisogno. Ci sono parchi che ci lasciano stare gratis, in cambio di un po’ di lavoro leggero da parte nostra. Anche questo lascia un po’ di soldi extra in banca, di nuovo facendo soldi semplicemente non spendendoli. Ci godiamo anche una maggiore varietà di lavoro, nel nostro programma, senza stress e senza fare il pendolare. Il vecchio adagio è vero, “Fai ciò che ami e non lavorerai mai un giorno nella tua vita.”

Clearing Limbs At Garner State Park

Sopra: Clearing Limbs At Garner State Park

Abbiamo fatto un budget realistico che include il gas, le spese del sito, l’elettricità, l’assicurazione, i generi alimentari, l’intrattenimento, l’assicurazione sulla vita, il propano, ecc. Attualmente viviamo con circa 800 dollari al mese.

Abbiamo trovato molti posti per tagliare i costi. Per esempio, la televisione satellitare costa dai 40 ai 150 dollari al mese, mentre i DVD per posta costano dai 10 ai 50 dollari al mese. Il servizio internet cellulare dalla compagnia telefonica locale costa dai 50 agli 80 dollari, contro l’internet gratuito della biblioteca locale o del fast food. Il nostro budget, i consigli per risparmiare, i costi comuni per i siti e le utenze, e le FAQ si possono trovare sul nostro diario di viaggio, all’indirizzo www.mytripjournal.com/albinorhino.

Abbiamo visto motociclette trainare piccoli rimorchi pop-up e autobus da 300.000 dollari trainare pick-up full-size con due Harley nel letto, su un ascensore idraulico installato su misura. Ancora una volta, il denaro ti dà opzioni, ma non è necessario essere ricchi a tempo pieno se sei disposto a fare sacrifici e ad essere pieno di risorse.

Chisos Basin Big Bend NP

Sopra: Chisos Basin, Big Bend National Park, Texas

Il resto è storia, e una grande storia in divenire. Ci sono stati dei sacrifici, ma sono stati messi in ombra dalle montagne, dalle sequoie, dai paesaggi incredibili lungo le autostrade americane e dalle conversazioni con nuovi amici. Il nostro tragitto quotidiano è una strada parco.

Fort Parker State Park

Sopra: Fort Parker State Park

Il nostro lavoro, quando scegliamo di averne uno, è poco più di quello che facevamo nei fine settimana a casa; manutenzione leggera o lavori in giardino, e qualche pulizia della casa un paio di giorni a settimana.

Abbiamo avuto qualche problema occasionale, ma quando hai un sacco di tempo a disposizione per occupartene, i problemi sono solo degli ostacoli sulla strada.

“Nei molti anni trascorsi da quando abbiamo fatto il grande passo abbiamo vissuto più di quanto la maggior parte delle persone faccia in una vita”

Guida attraverso l'Alaska USA

Nei molti anni trascorsi da quando abbiamo fatto il grande passo abbiamo vissuto più di quanto la maggior parte delle persone faccia in una vita. Abbiamo scattato migliaia di foto, visto centinaia di tramonti, paesaggi da cartolina, e la fauna selvatica nel suo habitat naturale.

Kluane Lake AK Camping

Sopra: Camping a Kluane Lake, Alaska

Invece di correre attraverso una zona con un programma stretto, possiamo immergerci in essa, senza guardare il tempo. Se un viaggio di fine settimana è come vedere il trailer di un film, il full-timing è arrivare a vedere tutto il film.

Paddare il fiume Yukon

Sopra: Pagaiare il fiume Yukon

La gente spesso ci chiede il prezzo che paghiamo per vivere in questo modo e a cosa abbiamo dovuto rinunciare. Io rispondo sempre allo stesso modo: “Tutti pagano un prezzo per vivere come vivono”. Hai pensato a cosa stai rinunciando per vivere il tuo stile di vita?”

High Adventure In Utah

Per quanto ci riguarda, ha più senso vivere per oggi, che vivere in preparazione per gli ultimi quindici anni della tua vita. Ma, come ho detto prima, non c’è una scelta giusta, solo la scelta che è giusta per te.

La cosa più importante per noi è che stiamo vivendo per noi stessi ora invece che per il nostro lavoro. Molte persone sono perfettamente felici di mettere radici, avere figli e fare il lavoro dalle 9 alle 5, e noi siamo felici per loro. Non sappiamo dove saremo quando avremo settant’anni, ma avremo sicuramente una storia da raccontare.

Campeggio a Gualala California

Sopra: Campeggio a Gualala, California

A quarantatré anni, siamo una strana coppia qui nella terra dei camper, e il full-timing in un camper ci rende davvero molto curiosi. Ci viene spesso chiesto del full-timing alla nostra età, e dove abbiamo preso il camper. Siamo sempre felici di aiutare gli altri che cercano di trovare un po’ più di libertà nella loro vita.

Tanta bellezza da vedere

Al tempo stesso, ringraziamo tutte quelle anime avventurose dai cui consigli abbiamo imparato, e i nostri nonni che ci hanno sempre consigliato: “Fallo finché sei giovane”. Il mio consiglio preferito è: “Devi avere un piano per la tua vita perché, se non lo fai, cadrai nel piano di qualcun altro”. E sai cosa hanno pianificato per te? Non molto.”

Cindy and Dave’s 2020 Update

Painted Truck Camper And Trailer

Siamo nel 2020 e il nostro articolo originale di TCM è stato pubblicato nel 2013. Allora, cosa è successo a quei ragazzi pazzi che hanno venduto tutto nel 2011 per una vita di libertà sulla strada? Cosa è successo dopo che la proverbiale lucentezza è svanita dal loro camper e hanno visto quasi tutto ciò che vale la pena vedere sulla strada aperta? Bene, ecco dove siamo ora, e cosa abbiamo fatto da quando abbiamo lasciato tutto alle spalle.

Dopo aver viaggiato senza sosta per oltre un anno, ci siamo stabiliti in uno stile di vita un po’ europeo. Lavoriamo per circa sei-otto mesi e ci prendiamo il resto dell’anno libero per ricaricarci e divertirci.

Rat Race Relaxing In AZ

Da quando abbiamo accettato il nostro primo lavoro nel 2013, abbiamo preso contatti, scoperto nuove opportunità e fatto alcuni cambiamenti alla nostra routine. Negli ultimi sei o sette anni, abbiamo goduto di una varietà di lavori stagionali, compresi lavori di magazzino in posti come Amazon e JCPenney’s durante la stagione delle vacanze. Questo è un lavoro impegnativo e un po’ fisico, ma è semplice.

La paga è di solito intorno ai 15 dollari l’ora più uno stipendio. Lo stipendio copre la maggior parte, se non tutte, le spese di campeggio.

I lavori sono ottimi per quelli di noi che hanno meno bisogno di socializzare, anche se ci sono opportunità per essere sociali se lo si desidera. Alcuni lavori possono essere fisicamente impegnativi, il che può anche essere visto come “essere pagati per mettersi/stare in forma”.

Abbiamo anche lavorato per i parchi nazionali. Questo lavoro ha un ritmo più lento e si concentra sulle vendite al dettaglio e sul servizio clienti. Nel complesso, il lavoro è abbastanza facile e può essere divertente.

I parchi nazionali più frequentati, come il Grand Canyon, Yellowstone e Grand Tetons, possono essere occupati durante l’estate. Se sei una persona socievole, i lavori nei parchi nazionali fanno per te. Abbiamo scoperto che tra l’interazione costante con gli ospiti e le “riunioni” dei dipendenti dopo l’orario di lavoro al campeggio, tutta l’interazione può essere un po’ eccessiva.

In generale, abbiamo avuto buone esperienze in ogni parco. Si può lavorare per uno dei concessionari dei parchi, o provare uno dei gruppi non-profit o associazioni.

A seconda dell’accordo (comprese le tasse del campeggio e il salario orario) una coppia può portare tra $ 10.000 e $ 16.000 in una stagione. Un altro vantaggio è quello di vivere a basso costo in un clima confortevole in un bellissimo parco nazionale con il tempo di esplorare completamente la zona.

Abbiamo trovato un sacco di posti per tagliare i costi. Per esempio, la televisione satellitare costa dai 40 ai 150 dollari al mese, mentre i DVD per posta costano dai 10 ai 50 dollari al mese (meno la pubblicità).

Il servizio internet cellulare costa dai 50 ai 200 dollari a seconda dell’uso dei dati, contro l’internet gratuito al parco camper locale, alla biblioteca, al centro visitatori del parco o al fast food.

I nostri DVD per posta, insieme alla TV via etere e a Redbox, ci hanno servito bene, così come il nostro GPS, le mappe stradali, le macchine fotografiche e il portatile. Nessuno di questi, tranne Netflix, ci costa nulla mensilmente, e funzionano sempre.

Nel 2011, abbiamo fatto un budget realistico che include gas, tasse di cantiere, elettricità, assicurazione, generi alimentari, intrattenimento, assicurazione sulla vita, propano, ecc. Attualmente viviamo con circa $800-$1.000 al mese.

Negli ultimi nove anni, non abbiamo avuto bisogno di cambiare il nostro budget. Ce la caviamo ancora bene senza uno smartphone o un hotspot WIFI.

È stato abbastanza facile risparmiare denaro lavorando stagionalmente, quindi occasionalmente spendiamo oltre il budget. Non abbiamo ancora debiti, e teniamo sempre un fondo di emergenza.

Eravamo preoccupati per i soldi quando abbiamo iniziato a viaggiare, ma da allora abbiamo dipinto l’impianto, aggiunto un rimorchio, e comprato motociclette.

Dal 2011 abbiamo venduto i kayak. Come le mountain bike, l’onere di portarle in giro e conservarle superava i benefici di possederle.

Garage Palestra per Camper

Abbiamo trasformato il rimorchio in una palestra con un set di manubri regolabili Bowflex, una panca per pesi multiposizione, e una versione economica Weider del Total Home Gym.

Pensiamo che la migliore assicurazione sanitaria sia l’assicurazione sanitaria. È più economica e ti fa anche sentire bene. Abbiamo anche tolto la moquette rimanente dal nostro camper. Evitare se possibile.

Sono stato sulla strada per nove anni, ecco alcuni pensieri casuali sul rig, e la vita sulla strada in generale.

La domanda più comune la gente chiede circa full-timing sono circa quello che costa. D’altra parte, ho deciso di stimare ciò che abbiamo risparmiato. Uso una semplice formula, includendo le voci che non abbiamo pagato da quando abbiamo lasciato casa; tasse di proprietà ($175/mo), acqua/raccolta rifiuti ($45/mo), servizio WIFI/cavo, ($100/mo), ecc.

Finora abbiamo risparmiato circa $35,000! Questa cifra arriva a 49.000 dollari per un non proprietario di casa che affitta a 700 dollari al mese! Questo presuppone un canone mensile di campeggio di 350 dollari al mese.

Anche dopo un rivestimento del tetto, l’acquisto di una moto e di un rimorchio, e una fantastica verniciatura, siamo in attivo di oltre 6.000 dollari. Questo non include alcun denaro dal lavoro stagionale. E pensare che ci siamo stressati per i soldi quando siamo andati via di casa.

Il nostro Northern Lite si è comportato bene nel complesso. Anche il nostro GMC 3500 è stato stellare. Penso che abbiamo la configurazione perfetta attualmente, ma a volte fantastico sulla relativa facilità di sganciare semplicemente il camion da una piccola quinta ruota.

Se potessi rifare tutto da capo, sceglierei la stessa configurazione, tranne che avrei aggiunto la sostituzione completa del paraurti anteriore sul camion proprio fuori dal blocco, invece della protezione della griglia. La protezione della griglia si è piegata su di noi in un piccolo incidente causando $5.000 di danni, e settimane nel negozio.

Anche io non avrei installato un porta kayak sul tetto o acquistato un generatore. Non li abbiamo quasi mai usati. Non avrei comprato pneumatici all-terrain. Sono più rumorosi sulla strada, difficili da bilanciare e si consumano in modo irregolare quando si rimorchia o si trasporta.

Abbiamo amato gli airbag regolabili, le bocchette fantastiche, le finestre a doppio vetro e l’assenza di scivoli! Crediamo ancora che meno buchi ci sono nel vostro RV, meglio è.

Finalmente, abbiamo notato il cambiamento dopo un paio di anni sulla strada come turisti, visitatori e campeggiatori. I nostri viaggi hanno cominciato a rallentare e ad essere guidati dal clima, dal tempo, dalle opportunità di lavoro e da una manciata di posti preferiti. Consideriamo questo rallentamento non come una cosa buona o cattiva, ma piuttosto una sorta di assestamento – in una nuova vita.

Quando si sceglie questa vita di libertà, è importante ricordare che non si tratta solo della libertà di esplorare, ma anche della libertà di sedersi, rilassarsi un po’ e non fare nulla senza sentirsi in colpa per non lavorare costantemente su una lista di cose da fare. Altre volte ci stiamo godendo Judge Judy o guardando un DVD mentre mangiamo una delle incredibili creazioni di Cindy. Mi piacciono entrambe le attività allo stesso modo.

Le più grandi ricompense di questo stile di vita sono il tempo, le opzioni e la libertà. Goditeli!

Per favore condividi la tua storia sul perché hai preso un camper.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.